L’amore e il calcolo

Con che stato d’animo il Signore avrà affrontato quei giorni? Con quanta paura e speranza e turbamento è salito a Gerusalemme? Servirà davvero ciò che sta per accadere? Porterà da qualche parte questo dono di sé così inaudito? Capirà, finalmente, l’uomo chi è Dio e cosa pensa e quanto ama?

Tutto è appeso a un filo, tutto ruota intorno all’entusiasmante e tragica capacità dell’uomo di scegliere, di piegare il proprio cuore, di spiccare il volo. Gesù è tragicamente solo davanti al suo destino.

Attende, prega, gusta i pasti con i propri ignari amici con il pensiero costantemente rivolto a ciò che può accadere, e che accadrà.

Anche noi, all’inizio della grande settimana, carbonari della fede, digitando al computer e spolverando casa, siamo invitati a volgere il pensiero, a riflettere e meditare e commuoverci e stupirci.

Come un vaso pieno di prezioso profumo, siamo chiamati a versare la nostra lode, il nostro silenzio, la nostra ammirazione, la nostra gratitudine in questi giorni essenziali per le nostre comunità.

Buona settimana santa, amici.      

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...