Auguri Benedetto!

Oggi è il compleanno di Benedetto XVI, compie 86 anni, e papa Francesco lo ricorda all’inizio della Messa celebrata alla Casa Santa Marta: «Offriamo la Messa per lui, perché il Signore sia con lui, lo conforti e gli dia molta consolazione».

Nell’omelia papa Francesco commenta la prima lettura del giorno che parla del martirio di Santo Stefano che prima di essere lapidato annuncia la Risurrezione di Cristo risorto, ammonendo i presenti con parole forti: «“Testardi! Voi opponete sempre resistenza allo Spirito Santo”. Stefano ricorda quanti hanno perseguitato i profeti e dopo averli uccisi gli hanno costruito “una bella tomba” e solo dopo li hanno venerati. Anche Gesù – osserva il Papa – rimprovera i discepoli di Emmaus: “Stolti e lenti di cuore, a credere a tutto quello che hanno annunciato i profeti! Sempre, anche tra noi – rileva il Pontefice – c’è quella resistenza allo Spirito Santo».

«Per dirlo chiaramente: lo Spirito Santo ci dà fastidio. Perché ci muove, ci fa camminare, spinge la Chiesa ad andare avanti. E noi siamo come Pietro nella Trasfigurazione: ‘Ah, che bello stare così, tutti insieme!’ … ma che non ci dia fastidio. Vogliamo che lo Spirito Santo si assopisca … vogliamo addomesticare lo Spirito Santo. E quello non va. Perché Lui è Dio e Lui è quel vento che va e viene e tu non sai da dove. E’ la forza di Dio, è quello che ci dà la consolazione e la forza per andare avanti. Ma: andare avanti! E questo da fastidio. La comodità è più bella».

Annunci

Un pensiero su “Auguri Benedetto!

  1. Al Pontefice emerito tanti auguri per la veneranda età e per ciò che ha dato alla chiesa durante il proprio pontificato. Noi umile popolo in cammino ci appelliamo sempre allo Spirito Santo, ma tante volte è silente a lungo e per stanchezza ci sopraffà. E’ in questi momenti che è facile dire “Vedete come dormono” a riguardo dei cattolici; non è così, essi sono sfiniti dell’attesa e non sempre la preghiera li illumina per proseguire il cammino. Troppe ingiustizie, povertà, soprusi, incongruenze sono dinanzi ai nostri occhi (anche nella chiesa), perciò è talvolta assente il conforto e questo ci allontana da tutto e tutti, anche dal Divino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...