Le meravigliose braccia aperte del padre

bambino _feliceSembra quasi impossibile per noi uomini, di piccole vedute, che Dio possa rispondere alle nostre tante offese o indifferenze, o ancora peggio al preferire il nostro egoismo e le sciocche e vane sue gioie senza amore, con quell’Amore misericordioso che giunge alla commozione ed è narrato dal Vangelo. Ma è così l’Amore!


Tutti noi, chi più chi meno, sentiamo l’amarezza nel cuore e il bisogno di Uno che ci ridia la gioia di essere amati, passando per il perdono: Qualcuno che è lì sulla porta di casa, che abbiamo abbandonata, forse da tanto tempo, sino a quasi aver dimenticato (ed è terribile) di avere un Padre.
Non resta che la verità dell’umiltà del figlio prodigo, che sa di non poter avanzare pretese, ma può solo dire: ‘Padre, ti ho voltato le spalle, anzi ho preferito sciocchezze, che credevo un ‘paradiso possibile’ ed erano invece come i colori sulle ali delle farfalle; ho creduto di poter essere felice senza di Te, come se altri o le cose potessero essere ‘Padri’ e ‘casa’. Ho sfidato quella che credevo la tua collera. Oggi mi trovo con i vestiti laceri. Sono disorientato, confuso, angosciato. Prendimi così come sono e rivestimi degli abiti di Casa: ridonami l’innocenza. Hai voluto che il Tuo pieno e sicuro perdono mi raggiungesse tramite il sacerdote che Ti rappresenta e a lui hai dato l’incredibile e stupendo potere di dire, a nome Tuo: Ti assolvo da tutti ì tuoi peccati: va’ in pace e non peccare più’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...