Coraggio, non temete…

speciale-anno-fedePietro lascia il timone della barca ad un altro… “Coraggio, non temete” sembra dirci Gesù di Nazareth. Lo Spirito continuerà a gonfiare le vele!

Già… chi era Pietro? Ex-pescatore, allenato al lavoro duro, è tra i primi ad essere chiamato dal Rabbì di Nazareth. E proprio lui, Cefa – la pietra – è scelto per essere il capo dei primi compagni di Gesù.Proprio lui che ha picchiato il naso contro il proprio limite. Proprio lui che deve fare i conti con la propria irruenza e fragilità. Proprio lui che piange le lacrime amare del rinnegamento. Proprio lui che sente bruciare forte la ferita del tradimento. Proprio lui con le mani callose delle pesca e la mente a digiuno delle profezie, delle discussione dotte degli scribi, è scelto per essere il primo tra gli apostoli. Perché proprio lui? Di certo non perché era il più bravo o il più coerente, il migliore o il più equilibrato. Mi piace pensare che Gesù abbia scelto Pietro, perché tritato nel cuore dal suo fallimento non si sarebbe mai permesso di giudicare nessuno, ma solo di indicare la via per incontrare, o meglio, per lasciarsi incontrare dal Signore. Anche a Gesù i capi che giudicano pensando di essere esenti da qualsiasi errore o fallibilità, non stanno per niente simpatici. Meglio Pietro, meglio il discepolo ferito che sa buttarsi in mare per abbracciare il Signore Risorto.

Si rimane senza parole, presi dallo stupore, nel vedere come Dio affidi la sorte dell’umanità redenta, a poveri uomini che dovranno essere, qui sulla terra, ‘Suo Vangelo” testimoniandolo con la vita e pronti, come il Maestro, a donarla per Lui e per la bellezza del Suo Regno.
Tutti noi abbiamo vissuto i ‘divini tempi’ della storia recente della Chiesa.
Abbiamo conosciuto, ammirato i Papi che sono vissuti tra di noi – stupiti di fronte alla loro testimonianza – i vescovi che ci hanno guidato, tutte le ‘piccole’, ma solide pietre che sono la bellezza della Chiesa cui apparteniamo.

Ora il ‘Pietro’ cui Gesù aveva affidato le chiavi del Regno e che quindi faceva strada alla Chiesa si mette da parte.

Lascia il timone della barca. Ha stupito la sua profondità di fede, la sua energica e lucida proclamazione dei valori cristiani, richiamandoci alla fedeltà amorosa al Vangelo.

“Coraggio, non temete”…lo Spirito continuerà a gonfiare le vele!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...