Un bambino su cinque rivive ogni giorno il terremoto

Il 20% dei bambini abruzzesi, testimoni del sisma del 6 aprile 2009, rivive ogni giorno, più volte, la stessa scena, come nel peggiore degli incubi: è quanto risulta dalla prima ricerca sul campo realizzata per analizzare l’impatto dei terremoti o di altre catastrofi naturali sui bambini.

L’indagine, promossa dall’Ordine dei Ministri degli Infermi – Camilliani con il coordinamento scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, il sostegno della Caritas Italiana e la collaborazione dei pediatri abruzzesi, è stata presentata oggi a Roma all’Ospedale Bambino Gesù.

Scopo della ricerca è l’analisi approfondita e a lungo termine degli effetti drammatici sulla psiche dei bambini, compresi tutti quei fattori di rischio che spianano la strada all’ampia gamma di disturbi della “sindrome postraumatica da stress”. Nella prima fase del progetto – che coinvolge oltre 7 mila bambini – i pediatri del territorio hanno somministrato 1.000 questionari ad altrettanti giovani abruzzesi di età compresa tra i 3 e i 14 anni: dai test è emerso che ben 1 su 5 presenta disturbi riconducibili all’esperienza traumatica: paura intensa, senso di impotenza e orrore, rivivere in maniera persistente il momento drammatico, difficoltà di addormentarsi o a mantenere il sonno, ipervigilanza ed esagerate risposte di allarme.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...