Giovani xenofobi o razzisti?

Con la globalizzazione cresce anche il razzismo, almeno secondo l’opinione dei giovani italiani: nel nostro Paese oltre sei giovani compresi tra i 18 ed i 29 anno su 10 affermano che, negli ultimi anni, il livello di razzismo è aumentato. E sono, soprattutto, i più giovani e gli uomini a dimostrare maggior chiusura e durezza rispetto alle diverse appartenenze. E’ il quadro che emerge dalla ricerca ‘Io e gli altri: i giovani italiani nel vortice dei cambiamenti’, promossa dalla Conferenza delle Assemblee delle Regioni, nell’ambito delle iniziative del neo Osservatorio della Camera dei deputati sui fenomeni di xenofobia e razzismo, presentato oggi a Montecitorio.

 Il sondaggio è stato condotto dalla Swg su un campione di 2.085 giovani tra i 18 e i 29 anni. I giovani percepiscono un’Italia poco incline all’integrazione, poco pronta ad accogliere altre culture. È addirittura il 63% dei 18-29enni a sostenere che l’intolleranza siano in crescita. E se per il 29% dei ragazzi e delle ragazze il livello di razzismo sembra essersi bloccato, preoccupa che solo un esiguo 8% percepisca, invece, una fase migliorativa e, quindi, una diminuzione di atteggiamenti ostili nei confronti del diverso. L’osservatorio sul razzismo si è spinto a fondo per cercare di individuare anche le motivazioni che spingono ad avere atteggiamenti xenofobi. Secondo le ragazze e i ragazzi italiani, i fattori determinanti, quelli che maggiormente contribuiscono a generare discriminazioni verso gli immigrati, sono in primis il numero di extra-comunitari che delinque e l’esistenza di stereotipi negativi sul alcune etnie o popoli. Per i giovani sono questi i propulsori dell’intolleranza: in una scala da 1 a 10, entrambi i fattori ottengono, infatti, il punteggio più alto (rispettivamente 7,75 e 7,74). Determinanti anche l’ignoranza della gente, veicolata dalla paura e dal rifiuto per ciò che non conosce (7,52) e l’aumento troppo veloce del numero di extra-comunitari nel Paese (7,4). I fattori che, invece, i giovani considerano a basso impatto sono la pretesa degli immigrati di professare la propria religione e di avere i propri luoghi di culto (6,48) e la paura di perdere l’identità culturale e le tradizioni (6,02). Red/Kat

Annunci

Un pensiero su “Giovani xenofobi o razzisti?

  1. Ma quale razzismo e razzismo? Gli italiani intervistati hanno solo risposto alle domande raccontando quelle che sono le loro percezioni, e queste percezioni sono dovute alla propaganda martellante che la sinistra italiana ha fatto in tutti questi anni presso TV, radio e giornali, richiamandosi spesso al fascismo e ad altre sciocchezze per dare contro i rivali politici, ignorando volutamente quei dati che riguardano i fenomeni legati alla criminalità in Italia. Dati ministeriali che confermano che oltre 1/3 dei rinchiusi nelle carceri sono di origine extracomunitaria. La gente che parla di carità, di aiuto che si fa altruista sui giornali, perchè non se li prende a casa e pensa ad aiutarli? Perchè non lo fanno coloro che parlano dal Vaticano? Servono fatti non parole. Vorrebbero che fossero gli italiani a mantenerli e con i loro stipendi. No signori, non funziona così e dolente di ripetermi. Il razzismo in Italia non esiste. Esiste un buonismo che sta riducendo sul lastrico i cittadini della nostra nazione, la più multiculturale d’Europa se si pensa alla parlata greca, catalana, arbaresh, francese etc. tutelata dalla Costituzione e affiancata all’italiano. Lingue di popoli integrati da secoli. Popoli che si sono trovati bene e che continuano a mantenere la loro lingua e tradizioni. Perchè l’Italia non è razzista. L’Italia ha solo le scatole piene di chi viene qui a delinquere e a creare problemi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...