La chiesa del silenzio e il silenzio dei cattolici

 Viene il dubbio che nel Pd, per sanare presunte discriminazioni, si discriminino i cattolici“: così ‘Famiglia cristiana’ a proposito delle critiche a Paola Binetti per la discussione parlamentare sull’omofobia. Per il settimanale dei paolini, nel centrosinistra i cattolici sono “come una foglia di fico a copertura“, mentre nel centrodestra “fanno sentire la loro voce solo quando sono in ballo temi bioetici”.

“Il centrodestra – si legge nell’editoriale del prossimo numero in edicola- ha assorbito senza eccessivi traumi il dissenso di alcuni suoi esponenti che hanno votato contro la pregiudiziale di incostituzionalità. Nel centrosinistra il voto favorevole di Paola Binetti ha scatenato un inutile putiferio, la caccia alla dissidente cattolica come capro espiatorio di ben altri gravi problemi del Pd. Su questi temi ‘non c’è la libertà di coscienza’, s’è detto. Siamo proprio sicuri che fosse solo una questione di metodo, senza alcun riferimento ai valori? Viene il dubbio che nel Pd, per sanare presunte discriminazioni, si discriminino i cattolici. E non solo su questo tema”. “Nel centrodestra i cattolici navigano nell’anonimato, fanno sentire la loro voce solo quando sono in ballo temi bioetici, per zittirsi quando si affrontano questioni altrettanto fondamentali, come il diritto di asilo, di fatto messo in discussione con i respingimenti generalizzati. Nel centrosinistra, i cattolici sembrano svolgere un compito più da gregari, per raccogliere voti nell’area moderata degli elettori, che da veri protagonisti. Come una foglia di fico a copertura. Una volta esaurito il loro compito, sono invitati alla ‘clandestinità’, cui si stanno rassegnando. Hanno poca voce in capitolo, quasi mal sopportati. Si evidenzia così la fusione a freddo delle due anime che hanno dato vita al Pd, senza aver ancora trovato una sintesi accettabile. Come s’è visto nell’acceso confronto tra i tre candidati aspiranti alla Segreteria del partito”. “Ma c’è un problema ancor più vasto e complesso”, afferma ‘Famiglia cristiana’. “E’ il rapporto della politica nei confronti del mondo cattolico e della Chiesa, corteggiati come riserva di voti e consenso, aspramente tacitati (se non irrisi, come antiquati e fuori del mondo) quando parlano di temi scottanti: legge sul fine vita, pillola abortiva del giorno dopo, equiparazione delle unioni di fatto ai matrimoni, immigrazione, attenzione alle fasce più deboli della società e alle famiglie, coerenza tra valori dichiarati e stili di vita. Ai nostri politici, in maniera trasversale e a corrente alterna, piace molto ora la Chiesa del silenzio, talora il silenzio dei cattolici”.

Annunci

7 pensieri su “La chiesa del silenzio e il silenzio dei cattolici

  1. Per coerenza mi auguro che presto tutti i cattolici si riuniscano. Che senso ha che Rutelli, Casini e Formigoni siano in 3 partiti diversi? A chi giova?

  2. Cattolici senza Cristo, cristianesimo senza Cristo. Restano buoni sentimenti, qualche “valore” buono per certe occasioni e non molto di più.

    E se ricominciassimo da Gesù?

    Grazie per le tue considerazioni sempre attente.

  3. @ Don Luca
    Ovviamente hai ragione: a volte ci si dimentica che il cristianesimo è l’incontro con una persona, Gesù di Nazareth e non un vuoto elenco di principi.

  4. Infatti Gesu’ ci ha riunito tutti per condividere.. e..annunciare che “Il Regno di Dio e’ vicino” ..qui’…ora..!! La radice del cattolicesimo e’ Cristo!! Siamo cattolici?… cominciamo sempre da noi… grazie della riflessione, Paolo ..sempre profonda..Buona Domenica nel Signore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...