Pillola Ru486 anche in Italia…

Il consiglio d’amministrazione dell’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha dato l’ok ieri sera alla commercializzazione in Italia della pillola abortiva Ru486, già disponibile in molti altri Paesi, di cui 11 europei, e utilizzata nel nostro Paese in via sperimentale in alcune strutture ospedaliere. Il via libera è stato a maggioranza, con quattro voti favorevoli e uno contrario fra i membri del Cda dell’Aifa. La Ru486 potrà essere utilizzata soltanto in ambito ospedaliero, secondo quanto prescrive la legge 194 per cui l’interruzione di gravidanza può essere fatta in Italia soltanto in ospedale o strutture convenzionate. Il componente del Cda Giovanni Bissoni, anche assessore alla Sanità dell’Emilia Romagna, ha precisato che “è stato raccomandato di utilizzare il farmaco entro il 49esimo giorno, cioè entro la settima settimana” in modo che gli eventuali effetti collaterali siano pari ai rischi derivanti dall’intervento chirurgico.
Durissima la posizione espressa subito dopo la decisione dell’Aifa da Luca Volontè dell’Udc, che ha parlato di pillola assassina. “Con la commercializzazione della pillola assassina trionfa la cultura della morte. Altro che ‘estremamente sicura’: la Ru486 non è un’aspirina per il mal di testa. Bene ha detto Monsignor Sgreccia: ricorrendo all’aborto chimico, donne e ragazze italiane che vogliono evitare una gravidanza indesiderata non faranno altro che uccidere di sicuro una vita umana mettendo in pericolo anche la propria”. Così Volontè in una nota. “Mentre i decessi – ha proseguito il deputato – per l’assunzione della ‘kill pill’ sono accertate, le proprietà del farmaco restano ancora avvolte nel mistero. La mancata pubblicazione del dossier da parte della Exelgyn è un occultamento della verità scientifica che aggrava la totale mancanza ditrasparenza nell’operazione messa a segno oggi. Chiediamo ora al governo – ha concluso – di intraprendere tutte le iniziative di sua competenza sia per garantire il rispetto della legge 194 che la più completa informazione possibile sulle conseguenze che la pillola assassina può provocare”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...