Testamento biologico: è solo un primo passo

 L’approvazione al Senato del ddl Calabro’, che prevede Dichiarazioni anticipate di trattamento non vincolanti per i medici, e’ un primo importante traguardo sul fine vita. Un’approvazione arrivata dopo una navigazione non facile, ma nonostante cio, la virata avviene all’insegna di una piu’ che apprezzabile capacita’, da parte della maggioranza parlamentare, di tenere la barra del timone ben salda lungo la rotta dei principi annunciati, nel rispetto della dignita’ della persona e del suo diritto a un’assistenza scevra da accanimenti, ma attenta a schivare ogni rischio di abbandono terapeutico o, peggio, di deriva eutanasica.

Il lavoro del Parlamente e’  stato approfondito e scrupoloso, e il suo risultato non puo’ certo essere tacciato di approssimazione o di sciatteria. Al dunque, solo due esponenti democratici hanno unito il loro si’ a quello di una maggioranza rimasta a sua volta largamente compatta, al di la’ delle singole convinzioni etiche. Speriamo che nel seguito della sua navigazione, il provvedimento possa aggirare i marosi della contrapposizione ideologica e delle ricerche puntigliose di rivincite ad ogni costo, per toccare infine con piu’ ampio sostegno l’approdo finale anche a Montecitorio.

Annunci

Un pensiero su “Testamento biologico: è solo un primo passo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...