Fondazione White: nasce la fondazione dei cattolici democratici.

 Nasce la fondazione dei cattolici democratici del Pd. ‘White’ è la sintesi giornalistica per definirla, visto che c’è già Red, quella nata su impulso di Massimo D’Alema. A presiedere ‘Persona, comunità, democrazia’ questo il nome della fondazione, Pierluigi Castagnetti che presentando le prime iniziative ha precisato: “Non è una corrente, vogliamo evitare strumentalizzazioni”. Il primo appuntamento di rilievo, il 7 maggio, vedrà la presenza del segretario, Dario Franceschini, che con altri popolari fa parte dell’associazione ‘Quarta fase’. I promotori sono più o meno gli stessi ma la fondazione vuole diventare luogo di ricerca e riflessione culturale con al centro i temi della democrazia e delle istituzioni.

I primi seminari in programma, infatti, verteranno sulla Costituzione, le regole della finanza e sul tema dell’autorità. I primi due si terranno venerdi’ 27 marzo a Milano, e il 7 maggio a Roma. Ispiratore ideale del progetto culturale è Lepoldo Elia il costituzionalista scomparso sui cui studi si concentrano le riflessioni dei cattolici in politica. ‘White’ è nata infatti il 18 dicembre scorso con un seminario in occasione della commemorazione di Elia. 

Annunci

2 pensieri su “Fondazione White: nasce la fondazione dei cattolici democratici.

  1. Occorre essere orgogliosi di un patrimonio di uomini e donne, ideali e passioni che trovano nel cattolicesimo democratico la propria ispirazione. Credo nel Pd e nel contributo prezioso dei credenti. Auguri a White di cui anche nel mio piccolo mi sto prodigando nella costruzione di una “pattuglia”di cattolici nel Circolo Pd della mia comunità. Domenica sera, incontro con il nostro Parroco.

  2. Una forte componente d’ispirazione “popolare” sarà fondamentale per il Pd. Ho aderito al Pd per distinguermi da questa destra populista e neoclericale. Sappiamo bene, ce lo insegnano grandi maestri come Jacques Maritain e Pietro Scoppola, Paolo Giuntella e non ultimo Leopoldo Elia che l’impegno dei cattolici passa per l’esercizio della laicità e della non confessionalità delle legge che si richiamo al vissuto comunitario. In questo senso la legge sul testamento biologico è un errore, poichè si affida allo stato la scelta di per se legata alle sole persone. Questo concetto cozza di brutto con il “personalismo” cattolico che in se ha caratterizzato il partito unitario dei cattolici per decenni: la Dc.
    Io sto nel Pd da credente convinto della scelta giusta pur sempre opinabile per chiunque altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...