Testamento biologico: primo passo avanti e il PD si divide

Incubate attorno alla vicenda di Eluana Englaro, emerse al momento di cercare una linea comune (o, almeno, prevalente) sulla questione della fine della vita, dell’alimentazione e dell’idratazione al paziente, e scoppiate a più riprese durante le prime discussioni parlamentari sul testamento biologico, le divisioni interne al Pd sono deflagrate in commissione Sanità, al Senato, al momento di licenziare il testo delle Dichiarazioni anticipate di trattamento per il voto dell’aula.

Il passaggio era, in realtà, procedurale. Si trattava di affidare al relatore di maggioranza, Raffaele Calabrò (Pdl), il mandato di presentare nell’emiciclo di Palazzo Madama il ddl emendato dalla commissione, la prossima settimana. Nessuna valutazione di merito del testo di legge, insomma. Ma per una normativa così controversa, che da mesi attrae l’attenzione dell’opinione pubblica, la capogruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro aveva comunque suggerito ai suoi di votare contro, per dare un segnale su quello che lei stessa ha definito, oggi, un testo “orribile e dannoso”. Risultato: un senatore del Pd assente (De Girolamo), due voti contrari (la radicale Poretti e Vita che sostituisce Marino), tre astenuti (la capogruppo Bianchi, Gustavino e Bosone) e tre che escono dall’aula al momento del voto (Chiaromonte, Bassoli e Cosentino). A parti capovolte, già pochi giorni fa, quando la maggioranza aveva accolto un emendamento dell’opposizione sul consenso informato (articolo 1 del ddl), ai piani alti del gruppo si era sperato che i senatori democratici si astenessero in commissione, a sottolineare la buona volontà del Pd nel tentare un dialogo con la maggioranza. Senza successo: tre parlamentari si erano astenuti, gli altri avevano votato ‘no’.

La palla passa, a questo punto, all’aula. Dopo l’approdo del ddl il 18 marzo, le votazioni dovrebbero iniziare il 24. E lì al Pd si porrà di nuovo la questione su come garantire libertà di coscienza senza andare in ordine sparso…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...