Percorsi Salesiani: finanziato il progetto a Trofarello!

 La Regione Piemonte ha finanziato 14 interventi che potenziano le strutture ricettive destinate all’ospitalità dei pellegrini per il 2009 con il bando della L.R. 34/2006 ‘Iniziative a sostegno dello sviluppo del turismo religioso’. Si punta a favorire e incentivare la conoscenza e la diffusione dei Santi Sociali e dei Missionari del Piemonte, e a incrementare il movimento turistico religioso. 

Tra i 14 interventi finanziati c’è anche il progetto “PERCORSI SALESIANI” presentato dal Comune di Trofarello. Sono felice di aver contribuito a questo progetto realizzando la relazione che lo accomapagna .

In occasione del 120° anno della morte di san Giovanni Bosco, il Comune di Trofarello, con la collaborazione della Parrocchia, ha deciso di promuovere un progetto denominato “Percorsi Salesiani” un percorso storico-religioso composto da “sei raffigurazioni lignee” che rievocheranno i principali eventi della vita del santo piemontese con l’accompagnamento di un sussidio, a disposizione dei pellegrini, appositamente realizzato».

Per il progetto è stato individuato quale itinerario migliore, anche dal punto di vista paesaggistico-ambientale, quello che dalla Chiesa di Santa Croce, eretta nel 1679, si dirama verso le campagne trofarellesi fino ad arrivare allo splendido santuario di Santa Maria di Celle, databile tra la seconda metà del XII e la prima del XIII secolo.

Durante il percorso verranno collocate le sette raffigurazioni, realizzate in legno.

Il progetto “Percorsi Salesiani”dovrà essere un segno artistico-religioso che, nelle intenzioni dei soggetti proponenti, dovrà condurre a riflessioni, nelle quali trovino spazio suggestioni estetiche ma anche stimoli a comprendere le radici della spiritualità salesiana che ha visto, a Trofarello, porre le prime radici stabili e sistematiche.

Queste sette «immagini salesiane» sono un invito a percorrere mentalmente, come pellegrini, le strade percorse dal santo, sostando in meditazione sui luoghi dove si sono svolte le prime esperienze di esercizi spirituali e sono rimaste per questo, nella coscienza riflessa della Congregazione Salesiana, come una tappa fondamentale nel cammino verso il consolidamento.

I momenti peculiari scelti saranno la nascita di Don Bosco, il sogno avuto all’età di nove anni, la creazione del primo oratorio, la costruzione della Basilica di Maria Ausiliatrice, i primi esercizi spirituali a Trofarello, i primi missionari salesiani e la morte di Don Bosco.

Ccosa c’entra don Bosco con Trofarello? I primi esercizi spirituali dei salesiani si realizzarono nel 1866 nella casa di Trofarello, la cascina detta “La Quara” situata tra via IV Novembre e Via XXV Aprile), a pochi chilometri da Torino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...