Eluana Englaro: alla Bresso il Nobel per l’intolleranza!

 Se ”esistesse un premio per l’intolleranza, certo le andrebbe assegnato di diritto”: il quotidiano dei vescovi, Avvenire, in una nota redazionale dal titolo ”Secondo noi” e firmata ‘Av’, attacca il presidente della regione Piemonte Mercedes Bresso, che ieri aveva risposto all’arcivescovo di Torino, card. Severino Poletto, che invitava i medici cattolici all’obiezione di coscienza sul caso di Eluana Englaro.

Per la Bresso, che ieri ha paragonato la Chiesa agli ”ayatollah”, per Avvenire, ”poco mancava ieri che i suoi supporter di partito e d’occasione proponessero la candidatura al Nobel”. ”E’ bastato che il cardinale Poletto chiamasse le cose col loro nome – una vita spenta a forza privandola del nutrimento cos’e’ se non eutanasia? – che la Bresso si scatenasse evocando gli ayatollah”, scrive Avvenire.

”Invitiamo la rude signora – conclude – a farsi un giro a Teheran per documentarsi. A Torino, come in tutta Italia, esiste la liberta’ di coscienza e di parola. O intende revocarla per diritto?”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...