Social card: ecco come funziona

 Simile a un bancomat la ‘social card’, la carta prepagata per i più poveri, avrà valore retroattivo.

La social card (la carta prepagata per gli acquisti di prodotti alimentari) partirà a dicembre e avrà un valore di 120 euro mensili. La «social card» è una sorta di tessera bancomat che il ministro Tremonti ha mostrato a quanti hanno preso parte alla riunione a Palazzo Chigi.

La social card per gli acquisti sarà alimentata ogni due mesi con 80 euro, 40 mensili, mentre a dicembre riceverà le risorse di tre mesi, cioè 120 euro. A poterne beneficiare sarebbero le famiglie con un reddito pari a 6.000 euro per componente familiare. La procedura prevede che partano le lettere per i destinatari. Sarebbe poi in corso una trattativa tra governo e categorie del commercio per firmare una convenzione che alle risorse messe dall’esecutivo aggiunga anche degli sconti ad hoc garantiti dalle imprese. Le associazioni avrebbero per ora garantito uno sconto del 5% sugli acquisti effettuati con la social card, ma il confronto non è finito e non è escluso che la percentuale possa variare.

Annunci

10 pensieri su “Social card: ecco come funziona

  1. La social card è stata creata solo per far si che tantissimi pensionati spendino quei pochi soldi risparmiati fino ad oggi….Mi sembra di essere in un paese del terzo mondo o appena uscito da una guerra…….La social card con la scusa del 20% di sconto ecc…ecc…. non farà altro che alimentare lo stato di povertà di tantissimi ultra 65 enni…..Questo governo non sa che nel nostro paese esistono invalidi al 100% che percepiscono appena 247 euro al mese….o finge di non sapere…….!

    Perchè non si è fatto un minimo intervento a coloro che hanno una pensione di inabilità totale di soli 247 euro al mese…….Le persone singole con redditi bassi sono destinate a morire da sole….
    Ed i lavoratori disabili costretti a svolgere lavoro da tempo pieno a tempo partime anche queste sono costrette a vivere sempre di più nella miseria e nell’emarginazione dello stato…….
    Negli interventi sociali dovrebbero essere presi in considerazione coloro che vivono con appena 247 euro al mese ed il cento per cento di invalidità. Mi chiedo sempre da dove partono gli interventi sociali……Bisogna arrivare a 65 anni per avere un’aiuto oggi. un 60 o 50 o 40 non ha diritto a migliorare la sua difficile esistenza soprattutto se invalido al 100%.
    Oggi questo governo si crede di avere fatto il miracolo italiano aumentando a meno di un euro e 33 centesimi al giorno il tenore di vita di tanti pensionati attraverso la cosiddetta social card…..
    Tanto i Ministri tra cui il signor Berlusconi ed il signor Brunetta oltre al loro stipendio da ministro percepiscono anche lo stipendio da deputato…….ed hanno il coraggio di dire che i lavoratori italiani sono dei fannulloni quando per vivere devono fare sacrifici e sacrifici per gli stipendi da miseria che non superano i 1000 euro al mese….e sono costretti a lavorare anche con la bronchite ed altre malattie spesso infettive per evitare la decurtazione……!
    Questo governo deve vergognarsi per tutte le leggi impopolari…… che sta attuando ad iniziare dall’odio raziale che mostra verso gli stranieri…….Ancora
    propagandiamo questo messaggio

  2. E quando i nostri anziani dovranno dichiarare anche i loro risparmi di una vita depositati alle poste per aver la “social card” di 40 Euro, si esporranno ai “canini” dei loro “familiari” e non solo.

  3. Mi sa che anche noi povere mamme-single con 1 figlio a carico sopra i 3 anni, pur avendo l’ISEE al di sotto dei 6.000 euro, sti pochi spiccioli, che anche se sono pochi 1 spesuccia al mese riusciremmo a farla, non la vedremo proprio la carta sociale!!

  4. CHI NE AVRA’ DIRITTO: Due le tipologie: gli anziani e le famiglie con bambini piccoli. Spetterà agli anziani, cittadini e residenti italiani, tra i 65-69 anni con redditi o pensione fino a 6.000 euro l’anni; oltre i 70 anni la soglia di reddito sale fino a 8.000 euro. Andrà poi alle famiglie con figli sotto i 3 anni, con un indicatore Isee di 6.000 euro. Il calcolo del reddito sarà infatti fatto con l’Indicatore di situazione economica equivalente (il cosiddetto Riccometro) già utilizzato per l’accesso ai servizi sociali.

  5. pur avendo l isee pari a 100euro e tutti i requisiti per avere la social card…… ho 2 figli di 8 e 4 anni ma forse il governo non sa che anche la loro bocca e aperta e aspettano.certo era poco ma era meglio di niente

  6. vi parlo da uomo di destra….questa é l’ennesima presa per i fondelli…i requisiti per avere la social card sono: avere 1 sola auto,avere 1 solo contatore gas e enel, avere 1 sola abitazione intestata,oltre l’ISEE al di sotto dei 6.000 euro.Bene poniamo il caso che io sia un contadino con una casa di proprietà un terreno che ha il contatore enel per tirare l’acqua,con il motorino, dal pozzo,ebbene niente social card( ho 2 utenze enel)!Oppure sono un’uomo di 37 anni con 1 bimbo di 7 mesi con un indice isse idoneo ma con una casa non di proprietà ma con un mutuo acceso, e 1/3 di una casa lasciatami da mio padre defunto….niente card(ho 2 abitazioni)oppure sono un’anziano che ha una fiat 500 e una renault 4 per la campagna niete card(2 auto)…e di questi esempi ne possiamo fare sino a notte.Poi abbiamo un’uomo con 1 figlio di 6 mesi un’auto(mercedes)una casa di proprietà,pagata,l’indice isee che magicamente é idoneo,e qui scatta la social card!!!!!!!!!!Bene questi sono gli aiuti del governo.Caro Presidente,invece di fare la tessere del pane dovrebbe realmente fare un pò di economia a casa sua(inteso come parlamento,comuni,regioni e province).Da buon padre che é dia il giusto esempio.Cordiali saluti.Pino71

  7. Voi siete una massa di ipocriti… Il fatto che si utilizzi l’ISEE che tiene conto anche delle proprietà, il fatto che si escludino i soggetti IVA, sono tutte misure per fare in modo che questi soldi non finiscano in tasca agli evasori… E’ ovvio che si faccia dell’inferenza in questo senso, quanti contadini con 8 contatori dell’enel ci saranno in Italia? E quanti poveri con 2 case? E quanti ricchi con una sola proprietà intestata? Sicuramente sono più le persone che si vanno ad aiutare realmente che i casi limite…
    Poi ovviamente se ognuno vuole guardare la cosa con quell’egoismo e quella piccolezza di vedute tipicamente Italiana siamo tutti dei poveri bisognosi… Invece di essere contenti che si aiuti chi ne ha realmente bisogno vi mettete a reclamare l’elemosina.
    Vergognatevi.

  8. Salve,
    sono un’insegnante disoccupata e stavo cercando per i miei genitori come fare per questa “fantastica” social card, ho letto che è molto più inutile e complicato di quello che pensavo.
    Comunque rispondo a The truth; dici che sono delle prevenzioni affinche i soldi non finiscano nelle tasche degli evesori; allora mi spiace ma sono costretta io a dirti che forse sei tu quello ad avere una piccolezza di vedute. I soldi finiscono sempre in tasca agli evasori .Se la gente reclama l’elemosina è perchè quelche “mafioso governatore” ha gia rubato tutto..
    Mi spiace dirtelo, ma svegliati!
    Isabella Castiglioni

  9. Ha ragione il signore sull’odio razziale, bisogna dare una casa a tutti gli immigrati, le case non ci sono perche non ci sono i soldi per farle ? semplice, portiamole via agli italiani che gia’ hanno goduto abbastanza. Gli immigrati hanno bisogno di tutto, anche delle donne, le loro le hanno lasciate a casa, quindi bisogna dare a loro le nostre donne ,sorelle, figlie, madri altrimenti siamo razzisti. Non sanno dove pregare ? ci sono le nostre chiese. Non hanno lavoro, tutti assunti nel posto pubblico, propagandiamo questo messagio come dice il signore di prima soprattutto all’estero cosi che tutti sappiano e tutti vengano cui dove noi non siamo razzisti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...