Prestito ponte Alitalia: ma per fare cosa?

 La Commissione europea ha deciso di aprire un’inchiesta approfondita per verificare la compatibilità del prestito concesso dallo Stato italiano ad Alitalia con le regole comunitarie in materia di aiuti di Stato. In questa fase la Commissione ritiene che tale prestito, che la compagnia ha la facoltà di addebitare in conto capitale, potrebbe costituire un aiuto incompatibile con il mercato comune.

Qua’è la mia opinione? Il Governo prende 300 milioni di euro dalle tasche degli italiani e li butta nel pozzo senza fondo di un’azienda decotta in vista di una fantomatica cordata italiana che non è esistita e finora non si è mai materializzata. Nelle condizioni attuali Alitalia è indifendibile. Per questo si sbaglia a bruciare 300 milioni di euro senza alcuna contropartita e senza prospettive

Annunci

7 pensieri su “Prestito ponte Alitalia: ma per fare cosa?

  1. Condivido la tua opinione. Aggiungo che io temo che ormai non ci sia altra strada per l’alitalia oltre quella del fallimento. Troppi gli errori che sono stati compiuti negli ultimi anni.
    Ciao

  2. Cosa credi? Sai quanti dipendenti ha l’Alitalia? AirFrance, contattata da Prodi, voleva operare molti tagli di personale; arriva Berlusconi e non solo scarica AirFrance, ma non licenzia nessuno e fa arrivare 300 milioni di euro. Ha comprato quei voti, ecco tutto. In barba agli italiani che vorrebbero solo una compagnia moderna, normale e efficiente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...