Reato di immigrazione clandestina: primi screzi nella maggioranza?

 L’introduzione del reato di immigrazione clandestina nel nostro ordinamento giudiziario sta provocando i primi screzi nella maggioranza di governo. Ieri, infatti, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nel corso della conferenza stampa congiunta con il presidente francese Sarkozy, ha detto di ritenere l’immigrazione clandestina non un reato ma un’aggravante nel caso di delitti commessi dall’immigrato illegale.

Il mezzo passo indietro del premier, venuto dopo le prese di posizione di Onu e chiesa, ha colto di sorpresa soprattutto la Lega Nord, che si e’ fatta paladina della battaglia per la sicurezza e contro l’immigrazione clandestina. In particolare, il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha sottolineato che il disegno di legge che vuole introdurre questo reato e’ stato approvato dal Consiglio dei Ministri all’unanimita’ – e quindi anche da Berlusconi – e che l’aggravante e’ gia’ contenuta nel decreto legge facente parte del ‘pacchetto sicurezza’. Poiche’ la strada scelta per prevedere il reato di immigrazione clandestina e’ quella del disegno di legge, aperto al confronto e alle proposte delle opposizioni, che sono contrarie a questa ipotesi, e’ probabile che nel corso dell’iter parlamentare (attualmente al Senato) questa norma venga cancellata con il disappunto della Lega Nord.

Annunci

Un pensiero su “Reato di immigrazione clandestina: primi screzi nella maggioranza?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...