Elezioni politiche: lo spettro dell’astensione si aggira sui blog

 Potrebbero essere astensionismo, schede bianche e nulle le sorprese delle elezioni politiche 2008. Intanto se ne discute in decine di blog su internet. Circolano pure molti appelli al non voto.

Uno, in particolare, intitolato ”Rifiuto di voto”, sceglie una forma originale di protesta. Suggerisce di recarsi al seggio, di chiedere le schede che vanno poi restituite dopo la vidimazione con la richiesta di mettere a verbale una dichiarazione che dica piu’ o meno: ”Nessuna delle liste mi rappresenta”. Questa soluzione incoraggia ”l’astensionismo attivo”, si commenta nell’appello. C’e’ anche una spiegazione tecnica che accompagna il suggerimento metodologico: ”Le schede di rifiuto sono contate e sono valide, contrariamente alle schede nulle o bianche o all’astensione dal voto… Altresi’, le schede bianche e nulle fanno comunque percentuale votante”. Contro questa ipotesi si e’ attivato un ‘servizio antibufala’ (perchè tale è questo appello) che avverte come le schede bianche e nulle non sono voti validi!

L’astensionismo preoccupa sia il centrodestra, sia il centrosinistra. Il primo e’ consapevole che il proprio elettorato e’ meno motivato di quello avversario e che quando cresce l’affluenza al voto di solito e’ premiato il centrosinistra. Quest’ultimo sa che nell’attuale campagna elettorale le sacche di scontento si trovano piu’ nel proprio elettorato che in quello opposto. Nelle elezioni politiche del 2006, l’affluenza alle urne fu alta: 83,6% alla Camera e 83,5% al Senato con un incremento del 2, 2% alla Camera e dello 0,8 al Senato rispetto al 2001. Su 46.997.601 elettori, i votanti furono 39.298.497. Le schede non dichiarate valide furono 1.145.154 (incluse quelle bianche, calcolate in 439.286).

Cosa accadra’ il 13 e 14 aprile?.

Annunci

9 pensieri su “Elezioni politiche: lo spettro dell’astensione si aggira sui blog

  1. sinceramente temo che non andrò a votare. Perchè? Perchè mi manca qualcuno in cui credere. Ritengo di aver validi motivi per non dare il mio voto a nessuno dei candidati.

  2. Ok, se davvero è una bufala io annullerò la scheda semplicemente scrivendo I CHOOSE FREEDOM e firmandola con nome cognome e nick per non dare ulteriore lavoro e fastidio al Presidente di Seggio.

    In caso contrario mi vedrò costretto ad attuare l’astensionismo attivo. Perchè non so quale percentuale avrà il Partito degli Assenti, ma so che io non sentendomi rappresentato da nessuno voglio sentirmi la coscienza a posto e decidere di non votare nessuno.

    Ciao Paolo
    Daniele

  3. E se, come riporta il sito dell’ANSA di oggi pomeriggio, si aprisse un problema costituzionale legato al rinvio delle elezioni dovuto alla riammissione della DC di Pizza? Il Ministro dell’Interno Amato non ha escluso tale possibilità, che tuttavia si scontra con l’art. 61 della Costituzione: “Le elezioni delle nuove Camere hanno luogo entro settanta giorni dalla fine delle precedenti.” Essendo state sciolte le Camere il 6 febbraio, se ne deduce che il termine ultimo per le elezioni è, teoricamente, il 16 aprile. Com’è possibile, quindi, rimandarle?

  4. Il ministero dell’Interno chiede la revoca dell’ordinanza con cui il Consiglio di Stato ha deciso di riammettere alle elezioni la Democrazia Cristiana di. Il Viminale presenterà un ricorso alle sezioni unite della Cassazione, chiedendo che venga stabilito chi ha la competenza a decidere in materia di processo elettorale. Contemporaneamente
    il ministero presenterà un’istanza urgente al Consiglio di Stato per ottenere la revoca dell’ordinanza della V sezione che, sia pure in via cautelare, ha riammesso la Dc. Si solleva dunque un conflitto di competenza e si chiede di cancellare la decisione dei giudici motivandola con il fatto che il procedimento elettorale è stato avviato e non può essere interrotto. E una delle argomentazioni forti sarà sicuramente che non si può violare l’articolo 61 della Costituzione che prevede un limite temporale massimo di 70 giorni fra lo scioglimento delle Camere e la data del voto.

  5. andrò sicuramente a votare, è un mio diritto e non ci rinuncio….. ma confesso che sono fortemente propensa a scrivere nella cartella poche righe con tutto il mio dissenso, piuttosto che crocettare il prossimo ladro autorizzato….
    POLITICA ITALIANA, CHE VERGOGNA!!!

  6. Io sono propensa ad annullare la scheda, per la prima volta in 24 anni. Non solo nessun partito mi rappresenta, ma li trovo fortemente urticanti. Ne va della mia salute!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...