56 Senatori: rivisitiamo i regolamenti parlamentari!

  56 senatori hanno inviato una lettera al presidente del Senato Franco Marini e per conoscenza al presidente Napolitano e al presidente della Camera Fausto Bertinotti – chiedendo “una complessiva e profonda rivisitazione dei Regolamenti di funzionamento di Camera e Senato”.

La rivisitazione dei Regolamenti di funzionamento di Camera e Senato dovrà rendere i lavori delle Camere “più efficienti e concludenti, con lo spirito di chi sente la necessità di rinnovare la politica soprattutto nei modi con cui si esprime e cerca di dare risposte efficaci a problemi sempre più complessi”. “Nel funzionamento delle istituzioni il tempo equivale a un costo (basti pensare quanto costa convocare un’Aula parlamentare). Non è più tollerabile il tempo che viene spesso male impiegato nelle aule elettive per discussioni talora del tutto estranee all’oggetto o per ostruzionismo. Il tempo è davvero denaro e nel nostro caso sono entrambi ‘pubblici’, appartengono a tutti i cittadini”. Si rendono allora “indispensabili modifiche sostanziali al Regolamento per contingentare al massimo i tempi di discussione, rendere rigido l’iter di esame dei provvedimenti in Aula e nelle Commissioni al fine di evitare, nel rispetto di tutte le posizioni espresse, inutili divagazioni che allungano solo i tempi rendono improduttivo il lavoro legislativo. Il sistema bicamerale perfetto potrebbe essere reso più fluido” da un maggiore utilizzo della sede deliberante delle Commissioni per l’approvazione delle leggi. “Come decisione politica immediata sarebbe utile una diversa programmazione delle attività, condensandole in sessioni continue, al fine di evitare un lavoro ‘a singhiozzo’ spesso faticoso e inconcludente”.

L’iniziativa del senatore Daniele Bosone è stata sottoscritta dai colleghi Salvatore Ladu, Paolo Rossi, Francesco Ferrante, Magda Negri, Simonetta Rubinato, Claudio Molinari, Bartolo Fazio, Franco Bruno, Oskar Peterlini, Carlo Perrin, Gianfranco Morgando, Renato Turano, Nino Randazzo, Edoardo Pollastri, Luigi Pallaro, Benedetto Adragna, Emanuela Baio, Paola Binetti, Paolo Bodini, Fiorenza Bassoli, Antonino Papania, Stefano Cusumano, Giorgio Pasetto, Manuela Palermi, Maria Pellegatta, Dino Tibaldi, Mauro Bulgarelli, Vidmer Mercatali, Gianpaolo Silvestri, Giorgio Roilo, Aniello Palumbo, Gianni Nieddu, Manfred Pinzger, Tiziana Valpiana, Giuseppe Caforio, Luigi Bobba, Luigi Lusi, Helga Thaler, Giovanni Procacci, Pietro Fuda, Lorenzo Ria, Gerardo D’Ambrosio, Valerio Zanone, Massimo Livi Bacci, Giuliano Barbolini, Colomba Mongiello, Anna Serafini, Silvana Amati, Ignazio Marino, Nuccio Iovene, Accursio Montalbano, Sabina Rossa, Marina Magistrelli, Loredana De Petris, Antonio Boccia.

BRAVI!!!

Annunci

2 pensieri su “56 Senatori: rivisitiamo i regolamenti parlamentari!

  1. la riforma + importante sarebbe che non possono crearsi gruppi parlamentari diversi da quelli riferibili agli schieramenti delle elezioni.
    Finirebbe il furto di risorse con i sottogruppi dei ras di paese
    buona domenica Paolo
    Stef

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...