Lavoro: non più dimissioni in bianco

La Camera dei Deputati ha approvato il testo della legge che vieta le ‘dimissioni in bianco’ al momento dell’assunzione. Il testo, che ora passa al Senato, mira a contrastare la pratica di far firmare le dimissioni ‘in bianco’ nel momento in cui la posizione del lavoratore e’ piu’ debole.

La domanda nasce spontanea: era necessaria una legge dello stato per vietare un cosa… già vietata???

Annunci

3 pensieri su “Lavoro: non più dimissioni in bianco

  1. era necessaria, stranecessaria una legge perchè esistono datori di lavoro disonesti che all’atto dell’assunzione facevano firmare una lettera di dimissioni in bianco al lavoratore (più spesso alle lavoratrici) che poi integravano con la data ed il testo più acconcio, nel momento in cui era più comodo disfarsene. Ora con l’obbligo di utilizzo per le dimissioni del solo modulo riasciato dalla DPL, dotato di numero progressivo e scadenza a 15 gg., le dimissioni in biano vengono spazzate via e si garantisce l’effettiva volontarietà del lavoratore se vuole lasciare l’azienda. Chiaro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...