Parlamento: Più si guadagna fuori… meno si lavora in Aula

In Italia (come del resto in numerosi altri paesi) il cittadino che viene eletto in Parlamento è libero di continuare a svolgere l’attività che aveva nel settore privato, sommando ai redditi da deputato quelli del lavoro extra-parlamentare.

Negli Stati Uniti, i redditi esterni da lavoro non possono eccedere il 15 per cento dello stipendio di un Executive Public Officer (circa 18.533 Euro nel 2006). In Italia questo limite non c’è e come sappiamo i redditi dei parlamentari arrivano a toccare i 12.000 euro al mese (comprensivi di indennità, diaria, rimborsi spesa, esenzioni e privilegi di diversa natura) ai quali vanno aggiunti, ove presenti, i redditi da lavoro extra-parlamentare, che in molti casi superano i 100.000 euro annui.

Il quadro che emerge, infatti, dall’interessante ricerca pubblicata su La Voce, non offre consolazione  alcuna: i parlamentari con professione privata meglio retribuita (e minori vincoli di incompatibilità, ad eccezione dei magistrati) sono quelli che registrano il maggiore assenteismo.
Riportiamo la tabella tratta da La Voce, che elenca la media del reddito da lavoro extra-parlamentare (annuo), i dati dell’assenteismo in votazioni elettroniche (nella legislatura) e del numero di disegni di legge di prima firma presentati (nella legislatura), divisi per precedente professione.

Professione precedente

Reddito extra-parlamentare (€)

Assenteismo %

Ddl di prima firma

Avvocati

113,500

37

13.5

Professori

109,300

37

10.7

Imprenditori

106,600

34

8.5

Militari

82,800

39

15.5

Magistrati

60,600

36

13.9

Dirigenti privati

58,100

34

8.2

Dirigenti PA

49,500

35

11.3

Lavoratori autonomi

44,400

32

11.0

Dottori

41,500

32

12.5

Giornalisti

37,600

36

10.9

Sindacalisti

17,800

33

7

Insegnanti

17,200

27

12.9

Impiegati

14,900

27

11.3

Dirigenti di partito

12,500

27

7.3

Operai

2,100

23

10.2

Studenti

0

23

7.5

Viene da chiedersi se sia meglio un deputato o un senatore già affermato in ambito professionale privato, che latita i lavori dell’Aula e porta a casa stipendi iperbolici (con doppio reddito) o un parlamentare meno blasonato e… meno latitante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...